Cosa succede alla SEO?

Cosa succede alla SEO?

Google (il famoso motore di ricerca) è in continuo cambiamento e miglioramento. Il suo obbiettivo è dare risposte precise alle domande (ricerche) degli utenti. Ogni anno propone nuovi algoritmi aggiornati per soddisfare le numerose richieste. Di recente avrete notato che pur avendo un buon posizionamento, le visite e le conversioni sono diminuite drasticamente. Questo succede anche durante le campagne Adwords, pur avendo visualizzazioni, le conversioni stentano a concretizzarsi.

Cosa è successo?
Per rispondere a questa domanda abbiamo consultato riviste ed esperti del settore del mercato Statunitense, il quale è sempre stato all'avanguardia nel prevenire i comportamenti degli utenti.

Questa la sintesi di quanto appreso
Durante le ricerche solo il 60% si trasforma in click,mentre il restante 40 % non genera interazioni. Questa tendenza si sta consolidando per il prossimo futuro.
Gli utenti sono sempre più attratti dai Marchi (Brand) a loro familiari, ignorando completamente i risultati di ricerca a loro sconosciuti.
Questa tendenza ha spinto Google ad aggiornare il proprio algoritmo in modo da dare maggior risalto ai Brand più popolari nell'ambito della ricerca effettuata dagli utenti.

Cosa fare per il futuro?
A causa di questa tendenza, le azioni SEO non potranno essere legate alle sole parole chiave. Durante le azioni SEO diventa importante crearsi un pubblico affezionato al proprio Marchio, portavoce del prodotto / servizio offerto. Il pubblico dev'essere disposto ad interagire e a parlarne ai propri conoscenti (familiari, amici, colleghi di lavoro ... ), che cerca il Brand direttamente sul motore di ricerca.
Google è in grado di “ascoltare” ciò che si dice nel web (Social, blog, forum, motori di ricerca ecc... ), di filtrarlo (per evitare spam) e di proporlo come risposta ad una specifica ricerca da parte dell'utente.

Quale soluzione?
Naturalmente non esiste una soluzione universale, ogni Brand / prodotto / servizio ha una propria storia legata alla sua natura e a quello che le succede attorno.
In linea di principio diventa fondamentale investire nella comunicazione verso il proprio potenziale pubblico, una comunicazione interessante che svegli interesse e “passaparola”.
La nuova SEO è senz'altro impegnativa ma è in grado di sviluppare interessi e di spronarci a diventare unici per il nostro pubblico.

articolo scritto da Massimiliano Tonghini

Continua a seguirci