Inbound e Outbound Marketing, cosa sono

Inbound e Outbound Marketing, cosa sono

Quando si parla di Inbound Marketing si fa riferimento ad un nuovo tipo di marketing che invece di trovare i clienti, cerca di attrarli come una calamita, attraverso nuove forme comunicative accattivanti, mai noiose e mai banali. Il vecchio e tradizionale Outbound Marketing che consisteva nel cercare il cliente attraverso chiamate telefoniche, mail, e promozioni invasive, spesso rischiava di creare una sensazione di fastidio e repellenza, il nuovo marketing Inbound è l'ultima frontiera dell'economia, su cui poter investire risorse e capitali. Uno dei motivi del calo della vecchia scuola Outbound è sicuramente la prevedibilità nel cercare i nuovi clienti attraverso metodi invasivi (telefonate, mail ecc), nonché una dispersione di energie che faceva perdere il focus dell'obbiettivo, ma sopratutto del brand.

Le nuove frontiere dell' Outbound Marketing
Direzionare le energie del focus sui potenziali clienti per capirne i problemi e le esigenze, è solo il primo passo da cui partono i fondamenti teorici del marketing Outbound, che sono:

  • Attirare
  • Convertire
  • Concludere
  • Fidelizzare

Nuovi orizzonti e metodi innovativi che metteranno il procacciatore a diretto contatto con il cliente invertendone i poli, e facendo sì che sia il cliente stesso a contattare l'azienda e richiedere il brand. Una sorta di pubblicità passiva che renderà il lavoro più concentrato nella proiezione delle energie dei metodi, e soprattutto dei risultati, che saranno più soddisfacenti. Le prerogative della programmazione dell'attività di Outbound Marketing sono proiettate attraverso un movimento circolare per cui, sarà il cliente stesso a promuovere l'azienda, il brand di riferimento, attraverso il passaparola o i social networks, una nuova frontiera che sta aprendo metodi innovativi nel campo del marketing.

Continua a seguirci